"Maratona degli ulivi"

Agosto 26, 2018 Scritto da

Pisciotta (Sa) -  25 agosto 2018 Storica Maratona degli Ulivi

Ha regalato grandi ed indelebili emozioni la Maratona degli Ulivi 2018, Da qualche anno è stata ribattezzata Storica; non solo perché l’hanno disputata grandi stelle dell’atletica nazionale, tra cui Gelindo Bordin che nel 1989, da campione olimpico in carica, trionfò col record di 49’01”.

Quel record che ad un certo punto Antonello Landi sembrava quasi voler inseguire e superare, nella lunga salita che da Piazza Pinto lo ha portato verso Rodìo. Giorgio Nigro, ormai distanziato di circa 200 metri, sembrava rassegnato alla seconda posizione. In realtà il 31enne portacolori dell’Atletica Camaldolese covava dentro di sé l’idea di poter compiere l’impresa, forse già al giro di boa. Intanto il passo di Landi proseguiva sicuro fino a quando, a pochi km dal traguardo, forse per un problema gastrointestinale, inizia a perdere colpi fino a cedere quasi di schianto con Nigro che, poco prima dell’ultimo km, piomba su di lui, lo supera proseguendo la falcata tra due ali di folla prima di raccogliere, sotto lo striscione del traguardo, gli applausi del pubblico di Pisciotta. Il leader della classifica generale del circuito “Cilento di Corsa” trionfa, così, coprendo i 16 km e 400 del duro percorso in 54’20”.

Landi è staccato di 31”. Giorgio Calcaterra, campione mondiale di ultramaratona, recupera nel finale su Natale Napoli conquistando il gradino più basso del podio in 57’56”. Solo altri due sono andati sotto l’ora di gara: lo stesso Napoli (59’25”) e Kamel Hallag (59’54”).
Tra le donne si conferma sempre più dominatrice del circuito Rosmary Antico (Atl.Sporting Calore), che vince in 1h 11’36”; alle sue spalle Paola Massaroni (As Amtori Villa Pamphili) a 1’07” e Daniela Capo (Agropoli Running) a 1’51”. 

Portacolori della C.B.A. Mauro Cammarano che torna in una gara stradale dopo le esperienze degli ultimi anni su gare brevi e in particolare con il Salto in Alto ed approfitta delle sue origini pisciottane, per correre in questa particolare competizione; inoltre Mauro invita tutti i CBAtleti che ne avranno possibilità, nel gareggiare nella prossima edizione.

Per lui 1h 22' che gli vale il 20° posto di categoria (SM45).

Letto 239 volte